" Dopo un buon pranzo, si può perdonare tutto persino i propri parenti" O.Wilde

venerdì 18 marzo 2016

zuppa di fave con rosette di broccoli


INGREDIENTI
x 4 persone

gr.250 di fave secche spezzate
1 carota
1 cipolla
1 gambo di sedano
1/2 peperone rosso
1/2 porro
1 foglia di alloro
2 mazzetti di broccoli
1 spicchio di aglio
1 peperoncino
1 litro di brodo vegetale
sale
olio extravergine di oliva

Mettere le fave a bagno nell'acqua per almeno 12 ore, quindi scolarle e sciacquarle.
Tritare carota, sedano e cipolla.
Affettare il porro.
Tagliare a dadini il peperone.
In una casseruola, versare le fave, il trito di sedano carota e cipolla, il porro, il peperone e l'alloro. Ricoprire con il brodo, coprire e portare all'ebollizione. Cuocere per circa un'ora.
Nel frattempo, cuocere a vapore le rosette dei broccoli, ben lavate, per 6 o 7 minuti e tenerle al caldo.
Preparare un trito di olio, aglio e peeroncino.
In ogni zuppiera versare la zuppa con al centro 2 o 3 rosette di broccoli e condire con il trito piccante.

mercoledì 9 marzo 2016

zuppa di pesce


INGREDIENTI
x 4 persone

un trancio di pesce spada (gr.300 circa)
gr.250 di filetti di scorfano
gr. 250 di coda di rospo
gr. 500 di seppioline già pulite
gr. 500 di vongole veraci
8 gamberoni
3 spicchi di aglio
1 peperoncino piccante
1 litro e mezzo di brodo di pesce
gr.400 di pomodori pelati
gr.200 di datterini
1/2 bicchiere di vino bianco
1 ciuffo di prezzemolo
sale pepe
olio extravergine di oliva

Tagliare il  trancio di spada e la coda di rospo a cubotti di cm.5 circa e ridurre i filetti di scorfano a metà.
Tagliare le seppie a strisce.
Lavare i gamberoni e togliere il budello nero dal dorso con uno stuzzicadenti.
Tagliare in due i datterini.
Tritare il prezzemolo e l'aglio.
Lavare accuratamente le vongole e farle aprire, a fuoco vivace in una casseruola con olio, uno spicchio di aglio tritato, un po' del prezzemolo, il vino bianco e una macinata di pepe.
Prelevare le vongole e mantenere il brodo ottenuto.
Scaldare il brodo di pesce.
In un'altra grande padella, far rosolare il restante aglio con il peperoncino affettato e l'olio.
Versarvi quindi lo spada, lo scorfano, le seppioline e la coda di rospo. Far insaporire per un paio di minuti, quindi aggiungere i pelati, il brodo di pesce e quello delle vongole. Salare leggermente e coprire.
Dopo una decina di minuti, unire i gamberoni e i datterini.
Cuocere ancora 10 minuti, aggiungere le vongole ed il restante prezzemolo.
Versare nelle zuppiere e accompagnare con bruschette.




domenica 6 marzo 2016

cavolo riccio su crema di patate al timo


INGREDIENTI
x 4 persone

gr.500 di cavolo riccio (o cavolo nero)
gr.500 di patate
1 cipolla novella
4/5 rametti di timo
1 spicchio di aglio
1 peperoncino piccante
sale pepe
olio extravergine di oliva

Eliminare i gambi grossi del cavolo, tagliare le foglie a striscioline e lavarle accuratamente.
Tritare l'aglio ed il peperoncino.
Pelare le patate, tagliarle a cubetti e ricoprirle di acqua fredda nell'attesa di utilizzarle.
Affettare la cipolla.
In una casseruola portare a bollore dell'acqua salata e tuffarvi le foglie di cavolo per 3 minuti.
Scolarle con un mestolo forato e nella stessa acqua versare i cubetti di patate insieme alla cipolla e ai rametti di timo. Cuocere per una ventina di minuti.
Nel frattempo, in una padella antiaderente rosolare con un filo di olio il trito di aglio e peperoncino e farvi appassire le foglie di cavolo per 10 minuti circa.
Cotte le patate, scolarle con la cipolla e il timo e frullarle con il mixer ad immersione insieme ad un paio di mestoli di acqua di cottura fino ad ottenere una crema morbida. Aggiustare di sale e condire con un filo di olio e una macinata di pepe.
In ogni piatto, disporre la crema di patate e sopra le foglie di cavolo ripassate in padella.
Terminare con un giro di olio.


mercoledì 2 marzo 2016

zuppa di lenticchie alle sette spezie

















INGREDIENTI
x 4 persone

gr.300 di lenticchie
2 carote
1 gambo di sedano
1 cipolla
1 peperoncino piccante
1 pezzetto di zenzero (cm.3/4)
2 spicchi di aglio
1 peperone giallo
1 porro
2 cucchiaini di semi di cumino
2 cucchiaini di semi di coriandolo
2 cucchiaini di curcuma
1 cucchiaino di anice stellato in polvere
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
1 litro  e mezzo di brodo vegetale o di pollo
1 ciuffo di prezzemolo
pepe
olio extravergine di oliva
 yogurt greco magro

Tagliare a dadini le carote, il sedano, la cipolla, il peperoncino ed il peperone.
Tritare grossolanamente l'aglio e lo zenzero.
Affettare la parte bianca del porro.
Tostare in una padellina antiaderente i semi di cumino e di coriandolo e poi pestarli in un mortaio,
unire la curcuma e l'anice stellato.
Sciacquare le lenticchie e scolarle.
In una larga casseruola, con un filo di olio, far appassire per qualche minuto carota, sedano, cipolla, peperoncino, aglio e zenzero.
Aggiungere le lenticchie e farle insaporire nel soffritto.
Unire quindi il porro, il peperone e le spezie preparate.
Coprire con il brodo in cui sarà stato sciolto il concentrato di pomodoro.
Portare all'ebollizione e cuocere, a fiamma bassa , per circa un'ora. (Se  si asciugasse troppo aggiungere dell'altro brodo.)
Cospargere la zuppa di prezzemolo tritato grossolanamente e di pepe macinato al momento.
Condire con un filo di olio e accompagnare con lo yogurt.



la lettura





Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto solo una vita: la propria.

Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c'era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia,
quando Leopardi ammirava l'infinito....perchè la lettura è un'immortalità all'indietro.
- Umberto Eco -

martedì 1 marzo 2016

maionese vegana alla curcuma


INGREDIENTI

ml.80 di latte di soia
il succo di 1/2 limone
ml.160 di olio di semi di girasole
2 cucchiaini di senape antica
2 cucchiaini di curcuma
sale

In un contenitore alto versare  il latte di soia, l'olio, il succo di limone, la senape e un pizzico di sale.
Frullare con il mixer ad immersione per quache secondo fino ad ottenere la consistenza desiderata.
Condire con la curcuma e servire.
Si sposa bene con verdure in pinzimonio, polpette di legumi, polpette saporite di tofu e bietole

fonduta di pesce


INGREDIENTI
x 6 persone

gr.400 di filetto di tonno
gr.400 di pesce spada
gr.400 di salmone
gr.300 di filetti di scorfano (o di rana pescatrice)
gr. 300 di filetti di sogliola (o di altro pesce bianco)
una quindicina di code di gamberoni
2 litri di brodo di pesce
1/4 di litro di vino bianco
1 peperoncino fresco
1 pezzetto di radice di zenzero (circa cm.3)
2 rametti di rosmarino
2 ciuffi di finocchietto selvatico
una manciata di semi di sesamo
salse a piacere

In una casseruola versare il brodo di pesce insieme al vino, al peperoncino e lo zenzero affettati, al rosmarino ed il finocchietto e portare all'ebollizione. Cuocere per una ventina di minuti.
Preparare le salse. 
Salsa rosa: maionese con ketchup, worcester, limone, tabasco.
Salsa tartara: maionese con cetriolini, capperi e prezzemolo tritati.
Salsa allo yogurt, pepe rosa, erba cipollina, sale, filo di olio.
Salsa alle acciughe con erbe aromatiche.
X vederne altre, consultare le salse. 

Tostare in una padellina antiaderente i semi di sesamo.
Sgusciare i gamberoni e, con uno stecchino, togliere il budello nero dal dorso.
Tagliare a cubotti il tonno, il pesce spada, il salmone e lo scorfano.
Dividere in due i filetti di sogliola e arrotolarli.
Disporre tutti i pesci su un largo piatto da portata.
Versare il brodo caldo nel pentolino della fonduta posto sul fornelletto apposito da posizionare in centro tavola.
Ogni commensale, con la forchettina apposita, preleverà un pezzo di pesce per immergerlo nel brodo fino alla cottura desiderata e quindi potrà, a scelta, gustarlo con il sesamo tostato e/o le salse a piacere.